fbpx Skip to content

Osteoporosi: istruzioni per l’uso

Spesso menopausa e osteoporosi vanno di pari passo. La salute delle nostre ossa è molto importante e andrebbe curata sempre, in tutte le fasi della vita, ma potrebbe arrivare un momento in cui necessita di maggiori attenzioni (e vuoi leggere un approfondimento, lo trovi qui).

Un aspetto interessante è che spesso si pensa all’osteoporosi come a un problema di carenza, di mancanza, mentre in realtà la mancanza o carenza è solo la conseguenza di un problema di eccesso, in particolare di alimenti che creano acidità (cibo animale e in particolare insaccati e formaggi stagionati, latticini, zucchero, prodotti raffinati, frutta tropicale e solanacee) e inducono il corpo ad attivare un meccanismo di compensazione che lo porta ad attingere alle sue riserve alcaline, il calcio innanzitutto, per mantenere il ph al suo livello ottimale.

Da un punto di vista energetico è un problema legato principalmente a fattori yang (la struttura femminile è yang, riguarda le ossa che sono uno degli organi più yang, si presenta in età avanzata che è la fase più yang della vita ed è frutto di un accumulo di eccessi).

Un accorgimento importante per prevenire l’osteoporosi è quello di preservare il più possibile la qualità “yin” dei reni, che aiuta a lubrificare, riposare e dormire bene, rilassare e raffreddare (non a caso esattamente il contrario rispetto ai sintomi della menopausa), senza però indebolirli, perché dei reni forti sono fondamentali per compensare il calo di estrogeni.

Ecco quindi come rafforzare i nostri reni:

  • Consumare regolarmente legumi compreso il tofu (non è particolarmente indicato se si vuole perdere peso o se ci sono problemi di ipotiroidismo);
  • Consumare prevalentemente cereali in chicco;
  • Usare le doppie cotture (riso saltato, kimpira, crocchette, ecc.);
  • Usare condimenti a lunga fermentazione (miso, shoyu, ecc.);
  • Usare le alghe;
  • Evitare caffè, cacao, cibi troppo dolci e cibi crudi in generale;
  • Camminare a piedi scalzi nel mare o fare pediluvi con acqua e sale e bagni con un chilo di sale;
  • Impacchi di zenzero o borsa dell’acqua calda sui reni (per gli impacchi consultare prima un esperto perché non sono indicati per tutti).

Un altro fattore molto importante per fissare il calcio è la vitamina D insieme ad altri due cofattori, la vitamina K e il magnesio, e a questo proposito ti invito a leggere l’approfondimento che trovi qui).

Infine un altro aspetto interessante è che l’osteoporosi femorale ha un carattere più yin mentre quella vertebrale è più yang, e anche questo può aiutarci nella scelta della strategia migliore per contrastarla.

Se ti ho fatto venire voglia di prenderti cura delle tue ossa, ecco alcuni suggerimenti specifici:

  • Piatti speciali:
    • Zuppa di miso con alga wakame un po’ più abbondante del solito e qualche cubetto di tofu
    • Uno stufato a base di soia nera, verdure e funghi shitake (se hai bisogno, puoi chiedere a un esperto)
    • Foglie verdi saltate con olio di sesamo e sale
    • Crema di cereali per la colazione con semi di sesamo e latte di soia
    • Gomasio e condimenti con sesamo nero
  • Rimedi:
    • Decotto di soia nera
    • Rebounder per creare densità ossea
    • Mettere regolarmente in ammollo non solo i legumi, ma anche i cereali, per ridurre il grado di acidità