Bulgur alla curcuma con radicchio, mele e noci

Bulgur alla curcuma con radicchio, mele e noci

Bulgur alla curcuma con radicchio, mele e noci

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4

porzioni

Ecco una ricetta per un condimento sfizioso e super veloce, in cui l’amaro del radicchio e delle noci viene bilanciato dalla dolcezza della mela e dell’uvetta, che potete usare con il bulgur, ma anche con il cous cous o con un qualsiasi altro cereale in chicco.

Ingredienti

  • 200 g. bulgur

  • 400 ml. acqua

  • 1 pizzico di sale marino integrale

  • 1 c curcuma

  • 1 testa di radicchio rosso

  • 2 C olio evo

  • sale marino integrale q.b.

  • 1 mela

  • 1 manciata di noci tostate e tagliate grossolanamente

  • 1 manciata di uvetta ammollata

  • 1 C malto di riso

  • 1/2 C acidulato di riso

Procedimento

  • Sciacquate il bulgur sotto l’acqua corrente, quindi trasferitelo in una pentola, aggiungete l’acqua e la curcuma, portate a bollore e solo a quel punto aggiungete il sale, coprite, abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per assorbimento.
  • Quando il bulgur sarà cotto (l’acqua sarà assorbita e sulla superficie ci saranno dei buchini), trasferitelo in una ciotola e sgranatelo bene.
  • Nel frattempo preparate il sugo: prendete una padella, scaldate leggermente l’olio, aggiungete il radicchio tagliato a striscioline abbastanza sottili e fatelo saltare velocemente con un pizzico di sale.
  • Quindi aggiungete le fettine di mela senza buccia e fatele cuocere brevemente, finché si saranno leggermente ammorbidite.
  • Completate il condimento con il malto di riso, l’acidulato di riso, le noci e l’uvetta.
  • Prima di condire il bulgur, aspettate che il sugo sia leggermente tiepido, così il cereale non perderà il suo bel colore giallo.

Sorgo con pesto di rucola e basilico al profumo d’arancia

Sorgo con pesto di rucola e basilico al profumo d'arancia

Sorgo con pesto di rucola e basilico al profumo d’arancia

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Ecco un piatto salva cena!

Ingredienti

  • 250 g. sorgo

  • 500 ml. acqua

  • 1 pz sale marino integrale

  • 2 manciate rucola

  • 1 manciata basilico

  • 1 c senape delicata

  • 1 manciata semi di zucca tostati

  • 1 manciata semi di girasole tostati

  • acidulato di umeboshi q.b. per regolare il sapore

  • succo e scorza di 1 arancia

  • acqua q.b.

Procedimento

  • Lavate il sorgo sotto l’acqua corrente e fatelo cuocere per assorbimento in acqua salata (proporzione 1:2). Naturalmente potete usare anche un qualsiasi cereale già cotto che avete in frigorifero.
  • Nel frattempo nel bicchiere del minipimer mettete due manciate di rucola e una di basilico, 1 c di senape delicata, 1 manciata di semi di zucca e 1 manciata di semi di girasole tostati (in padella o in forno a 150°C per 10 minuti), 1 c acidulato di umeboshi e il succo di un’arancia.
  • Iniziate a frullare fino a ottenere un composto cremoso, regolate eventualmente il sapore con ancora un po’ di acidulato di umeboshi e se fosse troppo denso, aggiungete un po’ d’acqua. Quando il cereale è cotto, conditelo con il vostro pesto…e la cena è servita!

Riso integrale alla curcuma con agretti e piselli

Riso integrale alla curcuma con agretti e piselli

Riso integrale alla curcuma con agretti e piselli

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Ingredienti

  • 250 riso integrale a chicco lungo

  • 500 ml. acqua

  • sale marino integrale q.b.

  • 1 c curcuma

  • 1 C olio di sesamo

  • 1 cipollotto di Tropea

  • 2 mazzetti di agretti

  • 2 manciate di piselli (freschi o surgelati) o in alternativa favette

  • shoyu o tamari per regolare il sapore se necessario

Procedimento

  • Fate cuocere il riso per assorbimento, mettendo un cucchiaino di curcuma nell’acqua di cottura (1 c circa ogni 500 ml. di acqua). Una volta terminata la cottura, lasciate riposare il riso nella pentola coperta per una decina di minuti, dopodiché trasferitelo in una pirofila.
  • Nel frattempo preparate il sugo facendo saltare velocemente in padella con olio di sesamo e sale 1 cipollotto di Tropea tagliato a mezzaluna. Dopo qualche minuto, aggiungete un po’ d’acqua e fatelo stufare lentamente, in modo che diventi bello cremoso.
  • Aggiungete gli agretti precedentemente sbollentati in acqua salata e i piselli sgranati e proseguite la cottura.
  • Quando le verdure saranno cotte ma ancora al dente, unitele al riso e amalgamate bene.
  • Prima di servire, eventualmente regolare il sapore con un po’ di shoyu o tamari.

Note

  • In alternativa ai piselli, quando è stagione, si possono usare anche le fave (diversamente dai piselli, però, vanno sbollentate o cotte al vapore prima di aggiungerle al sugo)

Pizza di cous cous con crema di carote, shitake e porri

Pizza di cous cous con crema di carote, shitake e porri

Pizza di cous cous con crema di carote, shitake e porri

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Ecco un’altra delle mie pizze di cereali, questa volta invece del miglio o della quinoa useremo il cous cous, meglio se di mais e riso!

Ingredienti

  • 200 g. cous cous di mais e riso

  • 250 g. acqua

  • sale marino integrale q.b.

  • 6 C olio evo

  • shoyu o tamari q.b.

  • 5 carote

  • 2 porri

  • 100 g. funghi shitake freschi

  • timo q.b.

  • succo di un limone

  • prezzemolo q.b.

  • 1/2 C crema di mandorle

Procedimento

  • Disponete il cous cous in una teglia, conditelo con 1 C di olio evo e distribuitelo bene con l’aiuto di una forchetta.
  • Portate a bollore l’acqua con il sale e poi versatela sopra il cous cous, in modo che sia coperto in modo uniforme, mettete un coperchio e lasciate riposare.
  • Nel frattempo mondate le carote, tagliatele a rondelle e fatele cuocere a vapore, in modo che siano belle morbide, quindi trasferitele in un blender con 1 C olio evo, timo q.b., il succo di limone, la crema di mandorle e sale q.b. e iniziate a frullare, in modo da ottenere una crema morbida e uniforme. Quando la crema è pronta, mettetela da parte.
  • Prendete i porri, mondateli, tagliateli a rondelle sottili, fateli saltare brevemente con 2 C di olio e un pizzico di sale, quindi aggiungete un po’ d’acqua e fateli stufare non troppo a lungo, in modo che il colore rimanga bello brillante.
  • Infine private i funghi shitake del gambo, tagliate le cappelle a fettine e fatele saltare con olio e sale finché saranno morbide, quindi sfumatele con lo shoyu o tamari, aggiungete un po’ di prezzemolo e mettete dal parte.
  • Quando il cous cous è cotto, stendetelo su una teglia leggermente unta, comprimetelo bene con le mani in modo che abbia uno spessore di 1/2 cm. circa e passatelo in forno a 180°C per 12/15 minuti, quindi conditelo con la crema di carote, i porri stufati e gli shitake e infornate di nuovo a 185/190°C per 8/20 minuti… e ora gustatevi la vostra pizza di cous cous!

Riso basmati con cappuccio rosso al sesamo tostato

Riso basmati con cappuccio rosso al sesamo tostato

Riso basmati con cappuccio rosso al sesamo tostato

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Ecco una ricetta semplice e profumatissima, in cui l’aroma del riso basmati e quello del sesamo tostato si uniscono per dare vita a un primo davvero saporito e appagante!

Ingredienti

  • 200 g. riso basmati integrale

  • 400 g. acqua

  • sale marino integrale q.b.

  • 2 C olio di sesamo

  • 1/2 cavolo cappuccio rosso tagliato a julienne

  • olio di sesamo tostato q.b.

  • semi di zucca tostati

  • semi di sesamo tostati

  • prezzemolo q.b. (facoltativo)

Procedimento

  • Mettete il riso in un colino a maglie fitte e sciacquatelo sotto l’acqua corrente, traferitelo in una pentola dai bordi alti, aggiungete l’acqua, portate a bollore, salate, coprite e lasciate cuocere per assorbimento.
  • Una volta pronto, lasciatelo riposare qualche minuto nella pentola a fuoco spento e poi trasferitelo in una pirofila.
  • Nel frattempo in una padella scaldate leggermente l’olio di sesamo, aggiungete il cavolo cappuccio tagliato a julienne, un pizzico di sale e fatelo saltare qualche minuto, in modo che si ammorbidisca, ma resti comunque croccante.
  • Verso fine cottura, aggiungete l’olio di sesamo tostato a vostro gusto e i semi oleosi.
  • Ora condite il riso con il cavolo cappuccio e, se vi piace, completate con una spolverata di prezzemolo.

Fantasia di riso con pomodorini secchi, mais e rucola

Fantasia di riso con pomodorini secchi, mais e rucola

Fantasia di riso con pomodorini secchi, mais e rucola

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Stanchi della solita insalata di riso? Ecco un’alternativa veloce e super gustosa!

Ingredienti

  • 150 g. riso basmati integrale

  • 150 g. riso thai rosso

  • 600 ml. acqua

  • 1 pizzico sale marino integrale

  • 2 C olio di sesamo

  • 1 manciata pomodorini secchi ammollati

  • 2 manciate rucola

  • 2 C mais cotto a vapore

  • 1 manciata semi di zucca e girasole tostati

  • shoyu o acidulato di umeboshi q.b.

Procedimento

  • Lavate il riso sotto l’acqua corrente, trasferitelo in una pentola, aggiungete l’acqua, portate a bollore, aggiungete il sale, coprite, abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per assorbimento. Quando il riso è cotto, trasferitelo in una pirofila e lasciatelo raffreddare.
  • Per il condimento, scaldate leggermente l’olio in una padella, aggiungete i pomodorini secchi tagliati a pezzettini, aggiungete anche il mais, fate cuocere brevemente e aggiungete tutto al riso.
  • Completate il piatto con la rucola tagliata grossolanamente, i semi tostati e regolate il sapore con un po’ di shoyu o acidulato di umeboshi se volete dare una nota di acido.

Pizza di quinoa con crema di carote, cipolle rosse alla santoreggia, olive taggiasche e rucola

Pizza di quinoa con crema di carote, cipolle rosse alla santoreggia, olive taggiasche e rucola

Pizza di quinoa con crema di carote, cipolle rosse alla santoreggia, olive taggiasche e rucola

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Perché la pizza non è solo a base di farine, ci sono tanti cereali che si prestano a diventare la base per una pizza sana e gustosa, miglio, cous cous oppure, come in questo caso, la quinoa!

Ingredienti

  • 250 g. quinoa

  • 500 g. acqua

  • sale marino integrale q.b.

  • olio evo q.b.

  • 5 carote cotte a vapore

  • santoreggia q.b.

  • 2 C olio di sesamo

  • 3 cipolle rosse

  • 1 manciata olive taggiasche tagliate grossolanamente al coltello

  • rucola q.b.

Procedimento

  • Fate cuocere la quinoa per assorbimento in acqua salata (proporzione 1:2). Quando sarà cotta, spegnete la fiamma e lasciatela riposare al caldo, nel suo vapore, in modo che alla fine risulti un po’ “stracotta”.
  • Quando si sarà raffreddata, stendetela su una teglia da forno su un foglio di carta da forno in modo che abbia uno spessore di un centimetro circa, livellatela bene, spennellatela con dell’olio evo e infornatela a 190°C per 10 minuti circa, in modo che si compatti bene.
  • Nel frattempo fate cuocere la carote al vapore, frullatele e condite la crema così ottenuta con olio evo, sale e santoreggia (se è troppo densa, potete aggiungere un po’ d’acqua).
  • In una padella, fate saltare le cipolle rosse tagliate a mezzaluna con olio di sesamo e sale, quindi aggiungete un po’ d’acqua e fatele appassire bene, in modo che rilascino tutta la loro dolcezza.
  • Quando la base della vostra pizza sarà cotta, stendete la crema di carote, copritela con le cipolle, aggiungete le olive taggiasche e passatela in forno per qualche minuto, in modo che gli ingredienti si amalgamino bene. Prima di servirla, cospargetela con della rucola fresca tagliata grossolanamente.

Farrotto con pesto di fagiolini alla menta

Farrotto con pesto di fagiolini alla menta

Farrotto con pesto di fagiolini alla menta

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Stanchi delle solite insalate di farro? Ecco un’idea gustosa e profumata, ma soprattutto veloce e semplice da realizzare, ideale per la cucina di tutti i giorni!

Ingredienti

  • 1 T farro decorticato

  • 3 T acqua

  • sale marino integrale q.b.

  • 250 g. fagiolini

  • 10 pomodorini secchi

  • 1 manciata mandorle tostate

  • 1 manciata foglie di menta

  • acidulato di umeboshi q.b. (facoltativo)

  • farina di mandorle q.b.

Procedimento

  • Prendete 1 T di farro decorticato, sciacquatelo bene e mettetelo in ammollo con 3 T di acqua per 6/8 ore (se fa molto caldo, mettetelo in frigorifero).
  • Trascorso questo tempo, portate a bollore, aggiungete un pizzico di sale marino integrale, coprite e fate cuocere per assorbimento. Quando sarà cotto, trasferitelo in una pirofila, sgranatelo bene e lasciatelo raffreddare.
  • Nel frattempo pulite i fagiolini, scottateli in acqua leggermente salata e metteteli da parte. Non buttate l’acqua di cottura.
  • Prendete poi una decina di pomodorini secchi e lasciateli in ammollo in acqua tiepida per una mezz’oretta.
  • Quando tutti gli ingredienti sono pronti, mettete in un frullatore 4 manciate di fagiolini tagliati a tocchetti, i pomodorini scolati e tagliati a pezzetti, una manciata di mandorle tostate e iniziate a frullate, aggiungendo l’acqua di cottura dei fagiolini in modo da ottenere una consistenza cremosa.
  • Alla fine aggiungete una manciata di foglie di menta fresca. Se necessario regolate la consistenza aggiungendo altra acqua e aggiustate il sapore con del sale o acidulato di umeboshi. Usate il pesto per condire il pesto e servite con una spolverata di farina di mandorle.

Riso Venere con asparagi e tempeh croccante alla curcuma

Riso venere con asparagi e tempeh croccante alla curcuma

Riso Venere con asparagi e tempeh croccante alla curcuma

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Un piatto dai colori, profumi e consistenze irresistibili, che conquisterà anche i palati più difficili!

Ingredienti

  • 300 g. riso Venere

  • 250 g. tempeh

  • brodo vegetale q.b.

  • 2 C olio di sesamo

  • 2 C olio evo

  • sale marino integrale q.b.

  • 1 porro a rondelle

  • 6 asparagi

  • 1c curcuma in polvere

  • acqua q.b.

Procedimento

  • Lavate il riso, fatelo cuocere per assorbimento con un pizzico di sale marino integrale (rapporto acqua/riso 1:2) e mettetelo da parte.
  • Prendete il tempeh, tagliatelo in quadrati, adagiatelo sul fondo di una padella, copritelo a filo con del brodo vegetale leggero e fate cuocere senza coperchio finché il liquido sarà assorbito o evaporato.
  • Una volta raffreddato, tagliatelo a cubetti e fatelo saltare in padella con olio di sesamo e un pizzico di sale finché sarà bello dorato e croccante.
  • In un’altra padella fate scaldare due cucchiai di olio evo, quindi fate saltare a fiamma media un porro medio tagliato a rondelle sottili con un pizzico di sale.
  • Quando si è ammorbidito, aggiungete il gambo di 5 o 6 asparagi tagliati a rondelle oblique e fatele saltare con un pizzico di sale. Verso fine cottura aggiungete anche le punte e fatele saltare velocemente.
  • Quando tutte le verdure saranno morbide ma ancora croccanti e di un bel colore vivace, unite il tempeh e un po’ di acqua in cui avrete diluito un cucchiaino di curcuma, appoggiate sopra il riso, mettete il coperchio e lasciate cuocere per qualche minuto con la fiamma al minimo.
  • Scoprite, mescolate gli ingredienti e servite.

Note

  • In alternativa, al posto della curcuma potete usare anche del curry o dello zafferano e se volete un condimento più cremoso, potete diluirli in un po’ di panna di soia o avena e usare la salsa così ottenuta per mantecare il vostro riso.

Riso basmati integrale con carote e hijiki

Riso basmati integrale con carote e hijiki

Riso basmati integrale con carote e hijiki

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Ecco un riso gustoso, in cui la dolcezza delle carote e il sapore pungente delle alghe creano un piacevole contrasto… provare per credere!

Ingredienti

  • 200 g. riso basmati integrale (ma anche riso integrale)

  • 400 ml. acqua

  • 1 pz sale marino integrale q.b.

  • 2 C olio di sesamo

  • 2 cipollotti o 1 porro a rondelle oblique

  • 3 carote a rondelle oblique

  • 1 manciata alghe hijiki ammollate

  • 1 manciata prezzemolo

  • 1 manciata semi di girasole tostati

  • shoyu o tamari q.b.

Procedimento

  • Mettete il riso in un colino, lavatelo bene sotto l’acqua corrente, fatelo cuocere per assorbimento con acqua e sale e poi mettetelo da parte.
  • Nel frattempo prendete una padella e fate scaldare l’olio di sesamo, quindi aggiungete il porro o il cipollotto tagliato a rondelle oblique (se la parte verde è molto coriacea, mettete prima il verde e dopo un po’ il bianco) con un pizzico di sale.
  • Fate saltare qualche minuto e poi, quando inizia ad ammorbidirsi, aggiungete le carote, sempre con un pizzico di sale, e fatele saltare, in modo che siano morbide ma croccanti (se necessario, potete aggiungere un goccio d’acqua).
  • Poco dopo aggiungete le alghe scolate e tagliate a pezzettini, coprite e completate la cottura.
  • Quando tutti gli ingredienti sono cotti, regolate il sapore con lo shoyu.