Barchette di zucca con panna acida alla senape

Barchette di zucca con panna acida alla senape

Barchette di zucca con panna acida alla senape

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Ecco un modo diverso per gustare quello che è uno dei miei ingredienti preferiti, dove la dolcezza della zucca crea un bel contrasto con il sapore acidulo della “panna” e il tocco pungente della senape

Ingredienti

  • 1/2 zucca delica (biologica)

  • olio evo q.b.

  • shoyu o tamari q.b.

  • 200 g. yogurt di soia colato

  • succo di limone q.b.

  • 1 pz sale marino integrale

  • 1 c senape

  • 1 C prezzemolo

Procedimento

  • Come prima cosa il giorno prima mettete lo yogurt a colare: prendete una ciotola, appoggiateci sopra un colino a maglie strette, copritelo con un telo da cucina, versate lo yogurt e lasciatelo colare in frigorifero per 24 ore, in modo che perda il liquido e diventi bello compatto. Quando lo yogurt è pronto, potete iniziare a preparare la vostra zucca.
  • Lavate la zucca e spazzolatela con l’apposito attrezzo, asciugatela, tagliatela a metà, privatela dei semi e tagliatela a spicchi in modo che abbiano la base più larga e restino in piedi.
  • Spennellate gli spicchi di zucca prima con lo shoyu o tamari e poi con l’olio evo, appoggiateli su una teglia rivestita di carta da forno in modo che stiano in piedi e infornate a 180°C per 20 minuti circa.
  • Nel frattempo prendete lo yogurt colato e conditelo con il sale, il succo di limone, la senape e il prezzemolo, amalgamate bene e, se necessario regolate ancora il sapore. Quando la zucca è pronta, disponetela nel piatto e gustatela accompagnata alla vostra panna acida!

Cavolini di Bruxelles e hijiki con glassa all’arancia e zenzero

Cavolini di Bruxelles e hijiki con glassa all'arancia e zenzero

Cavolini di Bruxelles e hijiki con glassa all’arancia e zenzero

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Non sono mai stata una grande fan dei cavolini di Bruxelles, ma devo dire che ultimamente, soprattutto insieme a castagne, zucca, salvia e rosmarino, li mangio proprio volentieri. Questa volta ho voluto uscire dalla mia “zona di comfort” (cosa non sta bene con zucca, castagne, salvia e rosmarino?) e ho provato a unire il sapore del cavolino con il tocco pungente delle alghe hijiki e dello zenzero e il tocco agrumato dell’arancia!

Ingredienti

  • 15 cavolini di Bruxelles

  • 1 manciata alghe hijiki

  • 2 C olio di sesamo

  • sale marino integrale q.b.

  • succo di 2 arance e 1 limone non trattati

  • scorza di 1 arancia

  • 1 C kuzu

  • 1 C succo di zenzero

Procedimento

  • Mettete le alghe in ammollo e, se trovate che abbiano un sapore troppo forte, prolungate l’ammollo e cambiate più volte l’acqua.
  • Nel frattempo mondate i cavolini e fateli cuocere a vapore o scottateli in acqua leggermente salata (devono rimanere belli croccanti e di un bel colore brillante).
  • Quando è tutto pronto, scaldate l’olio di sesamo in una padella, aggiungete le alghe scolate, un pizzico di sale, se serve un goccio d’acqua, coprite e fatele cuocere una decina di minuti, finché saranno belle morbide.
  • Ora aggiungete i cavolini (interi o tagliati a metà, dipende dalle dimensioni), regolate il sale e fate insaporire bene. Infine spremete il succo delle arance e del limone, aggiungete il succo di zenzero, sciogliete il kuzu nel liquido così ottenuto e aggiungetelo ai cavolini, continuando a mescolare finché non si rapprende.
  • Completate il piatto con la scorza d’arancia… super slurp!

Involtini di melanzane con crema di tofu al basilico e menta

Involtini di melanzane con crema di tofu al basilico e menta

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Melanzane, basilico e menta…più estate di così! Un piatto freschissimo, versatile, ottimo come antipasto, aperitivo, ma anche per farcire un panino o una piadina da portare in spiaggia o in montagna!

Ingredienti

  • 1 melanzana media

  • olio evo q.b.

  • sale marino integrale q.b.

  • 1 panetto di tofu al naturale

  • 1 manciata foglie di basilico

  • 1 manciatina foglie di menta

  • 1 C olio evo

  • acidulato di umeboshi q.b.

  • acqua q.b.

Procedimento

  • Lavate la melanzana e tagliatela a fette spesse 0,5 cm. circa per lungo.
  • Disponetele su una teglia ricoperta con carta da forno, spennellatele con olio e sale e infornate a 185°C per 20 minuti circa, quindi girate le melanzane sull’altro lato, ripetete l’operazione e infornate di nuovo per 10 minuti.
  • A questo punto verificate la cottura: devono essere cotte, ma non secche. Se sono pronte, mettetele da parte e lasciatele raffreddare.
  • Nel frattempo fate sbollentare il tofu in acqua bollente per 15/20 minuti, quindi lasciatelo raffreddare e poi trasferitelo nel boccale del blender e iniziate a frullarlo insieme all’olio e le foglie di menta e basilico. Aggiungete man mano un po’ di acqua per ottenere una consistenza cremosa. Alla fine regolate il sapore con l’acidulato di umeboshi.
  • Alla fine regolate il sapore con l’acidulato di umeboshi. Ora prendete le fette di melanzana, appoggiate un cucchiaio di crema di tofu sull’estremità più stretta e arrotolate in modo da formare un involtino. Decorate con una fogliolina di basilico e servite!

Gazpacho di carote con crostini di tempeh

Gazpacho di carote

Gazpacho di carote con crostini di tempeh

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Un gazpacho fresco e profumato senza bisogno di usare le solanacee… provare per credere!

Ingredienti

  • 5 carote medie

  • 2 cetrioli medi

  • 1 cipolla di Tropea

  • acidulato di umeboshi o shoyu/tamari q.b.a

  • acqua di cottura delle carote q.b.

  • timo q.b.

  • succo e scorza di lime q.b.

  • 1 panetto tempeh

  • 2/3 bicchiere acqua, 1/3 bicchiere shoyu, 1/2 C olio evo e zenzero in polvere a piacere per la marinatura

  • farina di mais fioretto e bramata

Procedimento

  • Mondate e tagliate a pezzetti le carote, fatele scottare in acqua bollente leggermente salata, scolatele e tenete l’acqua da parte.
  • Mondate e tagliate a rondelle i cetrioli, conditeli con un po’ di sale e metteteli in un colino su una ciotola, in modo che rilascino acqua.
  • Tagliate il cipollotto a mezzaluna e mettetelo a marinare per 30/60 minuti in una soluzione a base di acqua e acidulato di umeboshi in proporzione 1:1.
  • Mettete il panetto di tempeh in una padella e copritelo con la marinatura (se fosse troppo spesso, potete tagliarlo in due per lungo), lasciatelo marinare per un’ora circa e poi trasferite la pentola sul fuoco e fate cuocere finché la marinatura non sarà completamente assorbita o evaporata.
  • Quando sarà cotto, tagliatelo a cubetti, passatelo nel mix di farine e passate in forno a 185°C per 15 minuti circa o comunque finché i cubetti non saranno belli croccanti (volendo potete condirli con qualche goccia d’olio).
  • Ora preparate il gazpacho: trasferite nel boccale del blender le carote scottate, il cetriolo a pezzetti e la cipolla marinata, iniziate a frullare e man mano aggiungete l’acqua di cottura delle carote, in modo da ottenere una consistenza morbida ma non troppo liquida.
  • Aggiungete la scorza e il succo del lime e il timo, correggete eventualmente il sapore con shoyu o acidulato e servite con i crostini di tempeh e una fettina di lime per decorare.

Caponatina al basilico

caponatina al basilico

Caponatina al basilico

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Ecco un modo per usare le solanacee, in particolare peperoni e melanzane, cercando di renderle meno “espansive” grazie a una cottura un po’ più lunga, all’uso di un condimento fermentato e leggermente salato come lo shiro miso, ma con un tocco estivo dato dal basilico!

Ingredienti

  • 3 C di olio di sesamo

  • due cipolle rosse

  • un pizzico di sale

  • due peperoni (meglio rossi e/o gialli che sono i più dolci)

  • una melanzana

  • due zucchine

  • 2 C di shiro miso

  • una manciata di basilico fresco

Procedimento

  • In una casseruola scaldate leggermente l’olio di sesamo, quindi aggiungete le due cipolle rosse tagliate a mezza luna con un pizzico di sale e fatele saltare velocemente.
  • Aggiungete i due peperoni (meglio rossi e/o gialli che sono i più dolci) tagliati a listerelle sempre con un pizzico di sale, fateli insaporire bene e poi aggiungete un po’ di acqua, coprire e fate stufare a fuoco lento, finché le verdure saranno abbastanza morbide.
  • A questo punto aggiungete anche la melanzana a dadini e le due zucchine a rondelle oblique, sempre con un pizzico di sale.
  • Fate cuocere qualche minuto e poi aggiungete lo shiro miso stemperato in un po’ di acqua.
  • Proseguite la cottura finché tutte le verdure saranno cotte in modo omogeneo e, se necessario, aggiungete ancora un po’ di acqua o acqua e shiro miso.
  • Quando il vostro piatto sarà pronto, completate con una bella manciata di basilico fresco tagliato grossolanamente e, se volete, decorate con semi di sesamo bianco tostato.

Crumble di zucchine

Crumble di zucchine

Crumble di zucchine

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni

Una ricetta sfiziosa, per non cadere nelle solite zucchine trifolate.

Ingredienti

  • 4 zucchine medie

  • sale marino integrale q.b.

  • 1 C olio evo

  • 1 T farina di mais fioretto

  • 1/2 T farina di mais bramata

  • 1 pizzico abbondante di sale

  • erbe aromatiche a piacere

  • 1 manciata nocciole tritate grossolanamente

  • acqua q.b.

Procedimento

  • In una pirofila adagiate le zucchine tagliate a fettine sottili, conditele con un po’ di olio e sale e mettetele da parte.
  • In una ciotola versate le due farine, il sale, le erbe aromatiche e le nocciole.
  • Mescolate bene, aggiungete l’olio e quindi iniziate ad aggiungere poca acqua alla volta, finché avrete ottenuto un impasto con una consistenza simile a quella della sabbia bagnata.
  • Distribuite la panatura sulle zucchine, in modo da coprirle completamente, e infornate a 185°C per 15 minuti o comunque finché saranno belle dorate.

Note

  • Sono buone calde, ma anche a temperatura ambiente.

Gratin di finocchi alla nocciola

Gratin di finocchi alla nocciola

Gratin di finocchi alla nocciola

Recipe by I Buoni Sani
Porzioni

4/5

porzioni


I finocchi cotti… quando li propongo ai miei figli, fanno delle smorfie improponibili, ma con questa ricetta li ho conquistati!

Ingredienti

  • 3 finocchi

  • 1/2 l. latte di soia o avena

  • 1 pizzico di sale marino integrale

  • 1/2 c noce moscata

  • 1 C scarso crema di nocciole

  • 2,5 C farina di riso integrale

  • olio di girasole alto oleico q.b.

  • granella di nocciole per decorare

Procedimento

  • Prendete i finocchi, mondateli, lavateli, tagliateli a fettine piuttosto sottili e fateli cuocere a vapore in modo che siano morbidi, ma ancora croccanti.
  • Nel frattempo preparate la besciamella: in una pentola dai bordi alti portate a bollore il latte vegetale con il sale, quindi aggiungete la noce moscata e la crema di nocciole, mescolate bene e quando sarà tutto bene amalgamato, aggiungete la pastella che avrete ottenuto mescolando la farina di riso con l’olio.
  • Fate sobbollire qualche minuto, finché inizia ad addensarsi.
  • Ora disponete i finocchi in una teglia, conditeli con la besciamella, decorate con la granella di nocciole e infornate a 185°C per 15 minuti circa, o comunque finché la superficie sarà bella gratinata.