Daikon: un vero superfood!

Daikon: un vero superfood

Oggi vorrei parlarvi del daikon, quella specie di carotone bianco che ormai si trova abbastanza facilmente anche al supermercato e che, dietro un aspetto non particolarmente attraente, nasconde invece tantissime proprietà!

Che cosa è il daikon

Il daikon è una grossa radice originaria dell’Asia Orientale che appartiene alla tradizione culinaria di Giappone e Cina, ma anche Vietnam, Corea e India. È anche noto come “ravanello bianco”, “ravanello gigante” o “ravanello giapponese”. Può raggiungere i 30 cm. di lunghezza e gli oltre 5 cm. di diametro. Come forma ricorda la carota, mentre il sapore richiama chiaramente quello del ravanello, anche se le dimensioni sono decisamente superiori. Da qualche anno ormai viene coltivato anche in Europa e in Italia, dove viene consumato sempre più spesso.

Esistono diverse varietà di daikon, ma quella più diffusa è quella giapponese. Se lo acquistate, è bene che non sia di dimensioni troppo grandi perché potrebbe risultare meno succoso e più fibroso.

Quali sono le sue proprietà?

Da un punto di vista nutrizionale, il daikon apporta poche calorie e contiene molta vitamina C. Inoltre ha un effetto benefico sul fegato e aiuta la digestione soprattutto dei grassi; non è quindi un caso che in Oriente venga spesso servito in insalata per accompagnare frittura e tempura. Ha anche un notevole effetto drenante e può rivelarsi utile in caso di ritenzione. Infine aiuta a sciogliere i grassi e vecchi accumuli e può rivelarsi utile anche per chi ha bisogno di perdere peso.

Un ultimo aspetto interessate è il buon apporto di fibre, con un effetto benefico sul buon funzionamento dell’intestino. Il suo sapore pungente lo rende particolarmente adatto per nutrire l’energia Metallo (intestino crasso e polmoni).

Come lo si trova?

In commercio potete trovare la radice fresca o oppure la versione grattugiata ed essiccata. Quest’ultima, prima di essere usata, deve essere reidratata e in genere si usa principalmente per preparare rimedi e decotti. Infine, se non volete prepararli in casa, potete trovare anche gli insalatini già pronti.

Come si usa in cucina?

Il daikon si presta a tantissimi usi in cucina: è ottimo al forno magari accompagnato a una radice dolce tipo la carota e condito con olio, sale ed erbe aromatiche, per dare un tocco speciale a una vellutata, oppure stufato, spadellato, cotto a vapore o scottato e condito con salsine dolci, salate o agrodolci (malto d’orzo o riso e tahin, salsina ai 4 sapori, ma anche semplicemente acidulato di umeboshi o shoyu/tamari). A me piace molto anche aggiunto alle verdure pressate. Se vi piace il sapore, potete anche usarlo per fare degli spaghetti crudisti da condire poi con salse, sughi e pesti.

Rimedi a base di daikon

Il daikon, sia fresco che secco, viene inoltre usato per preparare diversi rimedi. Ecco i principali, ma se decidete di usarli è sempre meglio farvi consigliare da un esperto:

  1. Sciroppo di daikon e malto per la tosse secca

Ingredienti:

  • 1 pezzo di daikon
  • malto di riso q.b.

Preparazione:

  • Grattugiate il daikon e poi strizzatelo con le mani, in modo da fare uscire il succo.
  • Ora mescolate in parti uguali il succo di daikon e il malto di riso, ottenendo un composto da usare a cucchiaiate come sciroppo per la tosse.

2. Decotto di daikon secco e funghi shitake: per sciogliere grassi in profondità, soprattutto nelle parti basse del corpo

Ingredienti:

  • ½ T daikon secco
  • 3 T acqua
  • 1 o 2 funghi shitake secchi
  • 1 pz sale marino integrale

Preparazione:

  • Mettete in ammollo il daikon e i funghi per 10/20 minuti in 3 tazze di acqua, quindi portate a bollore e fate bollire per 20/30 minuti;
  • aggiungete il sale e fate sobbollire ancora qualche minuto.
  • Filtrate e bevete caldo.

3. Daikon grattugiato con limone: come pronto soccorso per contratture e tensioni muscolari, compreso il torcicollo (per un effetto dimagrante, invece, usatelo come contorno e sostituite il limone con un po’ di shoyu/tamari)

Ingredienti

  • 1 pezzo di daikon
  • succo di limone q.b.

Preparazione:

  • Grattugiate un pezzetto di daikon, conditelo con il succo di limone e mangiatelo.

4. Decotto di carote e daikon: per sciogliere accumuli e grassi in profondità, compresi piccoli calcoli, per ridurre il colesterolo e come aiuto per le emorroidi interne

Ingredienti:

  • ¼ T carote grattugiate
  • ¼ T daikon grattugiato
  • 1 T acqua
  • qualche goccia di shoyu
  • ½ foglio di alga nori (facoltativo)
  • ½ prugna umeboshi o ½ c purea di umeboshi (facoltativo)
  • ¼ c zenzero grattugiato (facoltativo)

Preparazione:

  • Portate a bollore le verdure nell’acqua e fatele cuocere a fuoco lento per 3 minuti.
  • Verso fine cottura, aggiungete qualche goccia di shoyu, l’alga nori spezzettata e la prugna umeboshi.
  • Spegnete il fuoco e bevete caldo (1 T al giorno tra le 17.00 e le 20.00).

5. Decotto di daikon secco: per rilassare, conciliare il sonno

Ingredienti:

1 manciata daikon secco

  • 2 T acqua
  • 1 pz umeboshi (facoltativo)

Preparazione:

  • Mettete il daikon nell’acqua e fate bollire per un quarto d’ora, quindi bevete caldo. Se usate l’umeboshi, aggiungetela alla fine.

Infine il daikon fresco può essere aggiunto al brodo di verdure dolci o alla zuppa di miso per ottenere un effetto dimagrante.