E tu di che pediluvio sei?

i benefici del pediluvio

Spesso siamo portati a pensare che più una soluzione è complessa e complicata, più è potente ed efficace, ma non sempre è così.

Un classico esempio è il pediluvio, una pratica semplice, economica, alla portata di tutti, ma con effetti davvero sorprendenti perché coinvolge una zona, i piedi appunto, in cui passano i meridiani principali (fegato, cistifellea, stomaco, pancreas, milza, reni, vescica).

Per fare un pediluvio bastano:

  • 15/20 minuti di tempo (possiamo stare seduti o in piedi ed eventualmente ottimizzare anche quel poco tempo; si può leggere, pensare, scrivere, ascoltare musica… io a volte lo faccio in piedi davanti al lavandino mentre mi strucco e lavo i denti!)
  • Una bacinella
  • Dell’acqua
  • Del sale marino integrale o dello zenzero
  • Un po’ di continuità (bisognerebbe farlo per un po’ di giorni consecutivi)
  • È importante che l’acqua arrivi sopra le caviglie

In realtà esistono tantissimi tipi di pediluvi diversi, ma possiamo iniziare con i due principali, uno yin per rilassare e uno yang per tonificare.

Pediluvio yin per rilassare e conciliare il sonno:

  • Acqua calda
  • Sale marino integrale o zenzero
  • Orario consigliato: la sera

Pediluvio yang per tonificare:

  • Acqua a temperatura ambiente (potete usare la stessa acqua del pediluvio della sera una volta raffreddata!)
  • Sale marino integrale
  • Orario consigliato: la mattina

Buon pediluvio a tutti!