Conoscete lo stretching dei meridiani?

stretching dei meridiani

Ormai anche la scienza ha riconosciuto non solo l’esistenza di un corpo energetico “nascosto” sotto il nostro corpo fisico, ma anche di una serie di “canali” che percorrono tutto il nostro corpo e permettono all’energia di fluire, i cosiddetti meridiani.

In realtà, in Oriente è da millenni che se ne conosce l’esistenza e sono alla base di tante pratiche come l’agopuntura, lo shiatsu, la digito-pressione, ecc., che mirano a creare benessere riportando in equilibrio la nostra energia.

Esistono 12 meridiani, ognuno dei quali è abbinato a un organo, e possono essere  ascendenti (se salgono lungo il corpo, in genere nella parte anteriore) o discendenti (se scendono lungo il corpo, in genere nella parte posteriore, ad eccezione di quello dello stomaco che scende sulla parte anteriore).

Tutti i meridiani nascono dalla spina dorsale, un grande canale energetico che si forma al momento del nostro concepimento grazie all’incontro di due grandi energie, l’energia cielo, che scende e dà forma, e l’energia terra, che sale e disperde, e lungo il quale si trovano i 7 chakra.

Così come ci prendiamo cura del nostro corpo fisico attraverso l’alimentazione e l’attività fisica, o più in generale uno stile di vita sano, sarebbe buona cosa prenderci cura anche del nostro corpo energetico.

Io è ormai da un paio d’anni che ho introdotto nella mia routine mattutina una serie di esercizi di stiramento, da eseguire in modo dolce, armonioso e senza forzature, che servono proprio a coccolare e risvegliare i meridiani e quindi a curare il mio benessere anche da un punto di vista energetico.

Li trovate riassunti in questo schema… provare per credere!

Immagine tratta dal sito https://www.scienzenoetiche.it/