fbpx

Di Laura Castoldi

Sempre più spesso ci propongono integratori di ogni sorta: credo che questo fenomeno rientri in una mentalità sempre più diffusa che ci porta, anche per mancanza di tempo, a cercare soluzioni semplici, veloci e poco impegnative, che ci allontanano sempre più dalla cucina.

In realtà, il nostro corpo è concepito per trovare nel cibo, nella nostra dieta mediterranea, tutto quello che gli serve e soprattutto nelle giuste quantità e proporzioni.

Prima di decidere se ricorrere a un integratore, sarebbe bene ricordare che:

  • molto spesso non sono a base di ingredienti naturali, ma escono da un laboratorio
  • sono troppo concentrati per la capacità di assorbimento del nostro fisico e quindi gran parte del contenuto se ne va con la “pipì”
  • è molto diverso assumere una sostanza contenuta in un alimento e assumere la stessa sostanza isolata e in forma concentrata
  • la quantità modifica la qualità: se una cosa fa bene, non è detto che aumentando la quantità, faccia meglio
  • talvolta possono entrare in conflitto con terapie mediche in corso

    Il consiglio è quindi di:

  • non assumerli in modalità fai-da-te
  • consultare sempre prima un esperto
  • non assumerli a scopo preventivo
  • curare la nostra alimentazione
  • assumerli solo se davvero necessari e in situazioni in cui il cibo non è sufficiente (ad esempio in gravidanza o se ci sono problemi di denutrizione, difficoltà ad alimentarsi, problemi di assorbimento, ecc.)
it_ITItaliano