fbpx Skip to content

Aperitivi e stuzzichini buoni e sani

Quella dell’aperitivo è ormai una moda diffusa, un momento di relax alla fine di una giornata fitta di impegni in cui ci troviamo con gli amici per condividere chiacchiere e preparazioni stuzzicanti, spesso in formato finger food, con sapori e consistenze diverse, per la gioia di occhi e palato.

In realtà antipasti e stuzzichini non sono un’invenzione moderna, ma hanno una tradizione di tutto rispetto: possiamo infatti spaziare dalle tapas spagnole ai petiscos portoghesi, per arrivare ai dim sum cinesi, il sushi giapponese o il zakuski, il tipico aperitivo russo. In genere si tratta di “bocconcini” abbastanza leggeri, che servono appunto per stimolare l’appetito e quindi non devono essere troppo “pesanti” per non compromettere il pasto a seguire.

Il problema degli aperitivi moderni è che spesso antipasti e stuzzichini sono tutt’altro che sani, sono preparazioni ad alta densità calorica, ricche di grassi saturi, in genere con un elevato contenuto di sale, pesanti da digerire e povere da un punto di vista nutrizionale: insomma l’anticamera ideale per problemi come obesità e altre patologie legate al cibo.

Ma allora dobbiamo rinunciare all’aperitivo? Assolutamente no, basta untare su un aperitivo sano, con alternative altrettanto golose ma decisamente più equilibrate come chips o frittelle di verdure (non esistono solo le patate!), farinate di vari gusti, crocchette, pancake salati, creme a base di legumi (tipo hummus), tofu o frutta secca, legumi speziati al forno, piatti della nostra tradizione come olive in salamoia e giardiniera di verdure, crostini di polenta farciti, semi oleosi e frutta secca “conditi”, chips di fiocchi di mais e chi più ne ha più ne metta.

Ecco qualche spunto super veloce per iniziare a cimentarvi in un aperitivo sano:

  • Chips di fiocchi di mais alla paprika: prendete dei fiocchi di mais (sì, sì, quelli tipo corn flakes che si mangiano a colazione, l’importante è che non abbiano zucchero), disponeteli su una teglia coperta con della carta da forno, conditeli con olio, sale marino integrale e un po’ di paprika dolce o affumicata, mescolate bene e passate in forno a 175°C per una decina di minuti finché saranno belle dorate… nulla da invidiare alle famose Pringles!
  • Chips di verdura: prendete verdure non acquose come batate, carote, barbabietola, bucce di zucca e tagliatele a fettine con la mandolina, ma anche foglie verdi carnose come quelle del cavolo nero o del cavolo riccio, conditele con olio e sale marino integrale oppure con una pastella a base di crema di mandorle, sale marino integrale e succo di limone diluita con un po’ di acqua e passatele in forno a 180°C per una decina di minuti o finché saranno croccanti (le foglie saranno pronte prima rispetto alle altre verdure)
  • Ceci croccanti al forno: prendete dei ceci già cotti e ben asciutti, conditeli con un mix di farina di mais fioretto o riso integrale, sale marino integrale, spezie o erbe aromatiche a piacere, quindi conditeli di nuovo con un po’ di olio evo e passateli in forno a 190°C finché saranno belli croccanti (fate attenzione che non siano sovrapposti nella teglia e mescolateli di tanto in tanto)
  • Semi oleosi e frutta secca conditi: raccogliete in una ciotola un mix di semi oleosi e frutta secca, condite con olio, sale marino integrale o shoyu, erbe aromatiche e/o spezie e infornate a 150°C per 10/12 minuti
  • Crostini di polenta: preparate la polenta come da istruzioni, quando è ancora morbida aggiungete il vostro condimento (pomodorini secchi a pezzetti, olive, semi oleosi tostati, prezzemolo, creme di verdure, verdure stufate e/o frullate), stendetela su una teglia formando uno strato di 1 cm circa, fatela raffreddare, tagliatela a cubotti e passateli in forno a 185°C finché saranno belli dorati.

Buon aperitivo sano a tutti!