fbpx Skip to content

Detox: moda o necessità?

Con il 6 gennaio questo meraviglioso e lunghissimo periodo di feste si è ufficialmente concluso e tra i buoni propositi per l’anno nuovo c’è sempre quello di curare l’alimentazione e rimetterci in forma. La bella stagione e la tanto temuta prova costume sono praticamente alle porte!

In questi giorni la parola più letta e pronunciata è detox, una promessa di benessere, leggerezza e vitalità, che ognuno declina a modo suo: si va dagli intramontabili beveroni alle più moderne centrifughe o estratti, dai periodi di digiuno alle combinazioni di cibi più strampalate, dai massaggi drenanti ai trattamenti estetici più invasivi.

Il punto è che dovremmo prenderci cura della nostra alimentazione e della nostra forma fisica tutto l’anno, senza aspettare di arrivare a un livello di saturazione. Il nostro corpo è un po’ come una fabbrica e noi siamo il direttore degli acquisti, se compriamo (leggi mangiamo) continuamente più di quello che ci serve, a un certo punto il nostro magazzino non avrà più spazio per stoccare la merce e inizieranno ad arrivare i primi problemi che, a seconda degli eccessi che abbiamo creato, potranno essere di accumulo, di eliminazione o, nella peggiore delle ipotesi, entrambi.

Il vero consiglio di questo venerdì è quindi di curare l’alimentazione tutto l’anno, in modo da poterci concedere delle “libertà” senza creare problemi. Se poi, in un certo periodo, le cosiddette “libertà” sono state un po’ troppe, ecco alcuni piatti e rimedi che possono aiutarci a ritrovare il nostro equilibrio:

  • Ume-sho-kuzu per alcalinizzare e tonificare il tratto digerente, regolarizzare l’intestino e aiutarci a compensare un consumo eccessivo di alimenti che portano infiammazione
  • Zuppa di miso con l’aggiunta di daikon e funghi shitake, per sistemare l’intestino, sciogliere accumuli e ripulire il sangue, ottima alternativa per una cena leggera, appagante e super digeribile con l’aggiunta di un po’ di pasta lunga cotta a parte
  • Tè kukicha con shoyu e umeboshi per alcalinizzare, molto utile anche in caso di mal di testa
  • Brodo di verdure dolci, da bere una o due volte al giorno lontano dai pasti per i prossimi tre mesi, per aiutarci a controllare e attenuare la voglia di dolce e prodotti da forno
  • Frutta cotta con il kuzu, kanten di frutta agrodolce (limone, melograno, frutti di bosco) e succo di mela caldo per appagare la voglia di dolce (da tenere sempre pronto in frigorifero, pechè quando la voglia arriva, non c’è tempo per mettersi ai fornelli!)
  • Succo di zenzero come condimento (per la zuppa di miso, le verdure spadellate, i ceraeli)
  • Semplificare la dieta e (anche la frutta secca, che è per l’80% olio)
  • Aumentare il consumo di alghe (informarsi prima se ci sono problemi di tiroide)
  • Fare le frizioni…ormai dovreste essere tutti esperti!
  • Praticare attività fisica idealmente una volta al giorno

Ci vediamo per la prova costume!