Spesso il condimento è quella cosa che riesce a risollevare le sorti di un piatto, come dico spesso ai corsi di cucina… a resuscitarlo!

Tante volte però, vuoi per comodità, vuoi per mancanza di tempo, vuoi per abitudine o per pigrizia, si ricorre a condimenti già pronti, sicuramente super saporiti, ma altrettanto sicuramente di scarsa qualità.

In genere, infatti, risultano così buoni e irresistibili perché pieni di zucchero, sale e grassi quando va bene, per non parlare di sostanze chimiche come coloranti, stabilizzanti, emulsionanti, conservanti, aromi artificiali, esaltatori di sapidità, sostanze in genere dai nomi lunghissimi e impronunciabili che ben poco hanno a che fare con il cibo!

In realtà, però, basta poco per non cadere nella trappola dei condimenti già pronti. Ecco alcune ricettine per condimenti super veloci e super semplici che potete preparare a rotazione e tenere in frigorifero pronti all’uso, ad esempio conservandoli in vecchi vasetti della marmellata. Vien da sé che le proporzioni possono variare leggermente in base al vostro gusto!

L’EQUILIBRATA (salsina ai 4 sapori)

Mescolate in una ciotola 1 C di malto di riso, 1 C di shoyu/tamari, 1 c di acidulato di riso o succo di limone, 1 c di senape o succo di zenzero ed emulsionate il tutto (se usate acidulato di riso e senape, si conserva più a lungo).

LA SFIZIOSA (tahin-umeboshi)

Mescolate in una ciotola 1 C di tahin e 1 c di purea o acidulato di umeboshi, aggiungete acqua fino a ottenere una consistenza cremosa, ma non troppo densa, ed emulsionate bene. Eventualmente aggiungete del prezzemolo al momento di servire.

LA DELICATA (mandorle-shiro miso)

Mescolate in una ciotola 1 C di crema di mandorle chiara e 1 C di shiro miso o miso bianco, aggiungete acqua fino a ottenere una consistenza cremosa, ma non troppo densa, ed emulsionate bene. 

LA SAPORITA (miso-tahin)

Mescolate in una ciotola 1 C di tahin e 1 C di miso di riso o d’orzo, aggiungete acqua fino a ottenere una consistenza cremosa, ma non troppo densa, ed emulsionate bene.

LA DECISA (mandorle-tamari-aceto balsamico)

Mescolate in una ciotola 1 C di crema di mandorle chiara, 1 c di tamari e 1 c di aceto balsamico (mi raccomando senza coloranti e caramello… vi assicuro che esiste!), mescolate bene e aggiungete acqua fino a ottenere una bella consistenza cremosa.