fbpx Skip to content

Quanto bere?

Spesso mi capita di confrontarmi con la gente sulle varie abitudini alimentari e sempre più spesso sento persone che si impongono di bere i fatidici due litri di acqua al giorno, anche se non hanno sete… ma siamo sicuri che faccia così bene? Come facciamo a sapere qual è la giusta quantità di acqua da bere? La risposta è, come sempre, DIPENDE!

Quando si tratta di ingerire liquidi, ricordiamoci che:

  • non esiste una quantità ideale che va bene per tutti
  • la quantità di liquidi varia innanzi tutto in base all’alimentazione: una persona che fa un uso indiscriminato di sale, affettati, formaggi stagionati, ecc. avrà sicuramente bisogno di molta più acqua rispetto a una persona con un’alimentazione a base di cereali (cotti per assorbimento e quindi ricchi di acqua), legumi e verdure (anche’esse ricche di acqua)
  • la quantità di liquidi varia anche in base al contesto ambientale in cui ci si trova: in estate ad esempio, quando si suda di più, il nostro fabbisogno di liquidi aumenta rispetto all’inverno
  • la quantità di liquidi varia anche in base alla condizione della persona
  • infine, se è vero che bere è una cosa necessaria, è altrettanto vero che un eccesso ingiustificato di liquidi sottopone i nostri reni a un sovraccarico di lavoro inutile
  • il nostro corpo ha una sua intelligenza e forse la scelta migliore è proprio quella di ascoltarlo e assecondarlo: beviamo quando abbiamo sete!

A questo punto un’altra domanda sorge spontanea: cosa è meglio bere?

Ecco alcuni spunti per un uso quotidiano:

  • acqua
  • tè kukicha
  • caffè di cereali (orzo, yannoh, cicoria, ecc.)
  • succo di mela senza zucchero
  • zuppe e brodi (sono liquidi anche quelli!)
  • bevande vegetali
  • infusi e tisane

E poi naturalmente tutta una serie di prodotti per un uso saltuario come vino, birra, estratti e centrifughe, smoothies e così via.