Come abbiamo visto, i problemi di pelle hanno tutti una matrice comune: c’è sempre una componente yin, a volte anche una componente yang, e in ogni caso migliorano eliminando gli eccessi yin.

Molto spesso i problemi di pelle hanno anche una “stagionalità”: quelli che peggiorano in inverno hanno sempre una causa più yin e indicano una debolezza a livello dei reni, mentre quelli che peggiorano in estate hanno una causa più yang e indicano un problema a livello di fegato.

Se guardiamo l’effetto del cibo sulla pelle:

  • Gli alimenti molto yang (grassi saturi, cibi secchi e duri, grano saraceno, formaggi stagionati, insaccati, pesce affumicato, prodotti da forno soprattutto se contengono olio) non permettono all’energia di circolare e di arrivare in superficie e nutrire la pelle;
  • Gli alimenti molto yin (alimenti crudi, frutta di origine tropicale, caffè e cacao, spezie, sostanze chimiche) rendono la pelle flaccida e incline a sviluppare infezioni.

Di conseguenza, per gestire i problemi di pelle:

  • Per un problema più yin, dovremmo togliere gli alimenti più yin, creare equilibrio con cereali, verdure e legumi e usare rimedi vari a seconda del tipo di problema;
  • Per un problema più yang, dovremmo togliere gli alimenti più yang, creare equilibrio con cereali, verdure e legumi e usare rimedi vari a seconda del tipo di problema;
  • Non dimentichiamo infine che tutti i problemi di pelle traggono beneficio dal fatto di eliminare l’estremo yin.

Cosa piace alla pelle

In particolare alla pelle piacciono:

  • Le verdure pressate, soprattutto il cavolo cappuccio, che sono ricche di vitamine ma non crude;
  • Le verdure scottate, soprattutto le foglie verdi;
  • Le alghe, soprattutto la dulse e la nori;
  • I cereali, soprattutto il riso e il miglio;
  • Il sapore agrodolce che apre e porta nutrimento in superficie, ad esempio la salsina ai quattro sapori che in più non contiene olio;
  • Nuotare in mare (e non in piscina perché si assorbe cloro e si perdono sali minerali);
  • Le frizioni;
  • La digitopressione;
  • Gli impacchi di zenzero (accertarsi con un esperto se si possono fare perché non sono adatti a tutti);
  • Fare il bagno con un chilo di sale;
  • Fare la sauna.

Problemi di pelle: problema che hai, rimedio che trovi

Vediamo ora i principali problemi di pelle:

  • FORFORA: in genere legata ai reni, migliora riducendo le quantità di cibo e soprattutto eliminando i prodotti da forno secchi e duri, oltre a seguire le altre raccomandazioni per problemi yang;
  • DERMATITE: è un problema con una componente fegato e potremmo definirlo come un problema di energia chiusa all’interno che non riesce a venire in superficie e causa un’infiammazione della pelle; in genere migliora eliminando gli eccessi yin e yang, come rimedio può aiutare il brodo di verdure dolci;
  • ACNE: potremmo descrivere questo problema come il tentativo della pelle di eliminare quello che il fegato non riesce a smaltire; oltre a lavorare sul cibo si può trovare sollievo usando il rimedio carote e daikon;
  • PSORIASI: potremmo definirla come il tentativo del corpo di eliminare eccessi usando le zone dove non c’è grasso (la psoriasi in genere si presenta sui gomiti, sul cuoio cappelluto, sulle orecchie, sulle ginocchia, sulle dita e in genere in tutte quelle zone del corpo in cui non c’è grasso); è un problema yin e yang e quindi è necessario eliminare tutti gli eccessi, rafforzare i reni, masticare a lungo per regolarizzare l’intestino, praticare regolare attività fisica e aiutare la pelle magari con le frizioni NON sulle zone irritate;
  • VITILIGINE: è un problema degenerativo con una causa yin, bisogna lavorare sull’energia terra (miglio, ceci, verdure dolci, consistenze cremose, piatti come nishime, kimpira di radici ma anche di verdure dolci, marmellata di verdure dolci, azuki zucca e kombu).